Progettazione e Realizzazione di Orologi Solari


Strumenti

Calendari

Calendario “perpetuo” n. 1

Le 3 tabelle che seguono costituiscono un semplice ma efficiente calendario “perpetuo”, per conoscere in che giorno della settimana è caduta o cadrà una data qualsiasi, oppure per trovare le date in cui cadono certi giorni della settimana.

È molto interessante notare che questo agile calendario, a differenza di altri, inutilmente complicati, funziona sia per date giuliane (ma solo per l’era cristiana, cioè dall’1 d.C. in poi) sia per date gregoriane.

 

Tabella I

A N N I
cifre iniziali
0 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15     15 16  
17   18   19 20  
21   22   23 24  
25   26   27 28  
A
N
N
I


cifre
finali
00 06   17 23 28 34   45 51 56 62   73 79 84 90   0 6 5 4 3 2 1
01 07 12 18   29 35 40 46   57 63 68 74   85 91 96 1 0 6 5 4 3 2
02   13 19 24 30   41 47 52 58   69 75 80 86   97 2 1 0 6 5 4 3
03 08 14   25 31 36 42   53 59 64 70   81 87 92 98 3 2 1 0 6 5 4
  09 15 20 26   37 43 48 54   65 71 76 82   93 99 4 3 2 1 0 6 5
04 10   21 27 32 38   49 55 60 66   77 83 88 94   5 4 3 2 1 0 6
05 11 16 22   33 39 44 50   61 67 72 78   89 95   6 5 4 3 2 1 0
 

Tabella II

M E S I
gen
apr
lug
gen
ott
mag feb
ago
feb
mar
nov
giu set
dic
G
I
O
R
N
I
1 8 15 22 29 0 1 2 3 4 5 6
2 9 16 23 30 1 2 3 4 5 6 0
3 10 17 24 31 2 3 4 5 6 0 1
4 11 18 25   3 4 5 6 0 1 2
5 12 19 26   4 5 6 0 1 2 3
6 13 20 27   5 6 0 1 2 3 4
7 14 21 28   6 0 1 2 3 4 5

Tabella III

Dalla somma dei numeri ottenuti nelle tabelle I e II (diminuita di 7 se supera 6) si ottiene il giorno.

Somma Giorno
  0 (o 7) giovedì
  1 (o 8) venerdì
  2 (o 9) sabato
  3 (o 10) domenica
  4 (o 11) lunedì
  5 (o 12) martedì
  6 mercoledì

  1. In realtà, come si vedrà più avanti, qui si può forzare il calcolo anche per l’anno “0”, cioè l’1 a.C.
  2. Si noti l’alternanza dei secoli nello schema, scandita dalla regola gregoriana, e come essa possa essere protratta nel futuro, anche dopo il 2899: ad esempio volendo aggiungere i secoli successivi, le caselle sarebbero |29|   |30|   |31|32|   |, e così via per ciascuna riga con gruppi di quattro secoli.
  3. Fino a giovedì 4 ottobre 1582 incluso (nei paesi cattolici, come l’Italia, per la riforma gregoriana i giorni dal 5 al 14 ottobre del 1582 non sono mai esistiti).
  4. Da venerdì 15 ottobre 1582 incluso (nei paesi cattolici, come l’Italia, per la riforma gregoriana i giorni dal 5 al 14 ottobre del 1582 non sono mai esistiti).
  5. Gli anni multipli di 4 (rossi e in grassetto) sono sempre bisestili, tranne quelli secolari (…00), che sono sì sempre bisestili nel calendario giuliano, ma che lo sono in quello gregoriano (il nostro) solo se sono divisibili per 400 (es.: il 2000 è bisestile, il 1800 o il 1900 no).
    Si ricordi inoltre che l’anno “0” non è esistito: allo 0 “algebrico”, cioè all’anno precedente l’1 d.C., corrisponde in realtà l’1 a.C. (qui pure calcolabile, come “0”, appunto).
  6. Gennaio degli anni bisestili.
  7. Febbraio degli anni bisestili.

L’uso del calendario, cioè delle tabelle, è semplice ed intuitivo, e lo illustreremo qui sotto.

Il caso più frequente è quello in cui si cerca il giorno corrispondente ad una data, come nei tre esempi seguenti.

Esempio 1

Vogliamo scoprire in che giorno è nato Leonardo da Vinci (15 aprile 1452):

Esempio 2

Controlliamo in che giorno inizierà il XXII secolo (1 gennaio 2101):

Esempio 3

In che giorno Carlo Magno diventò imperatore (Natale 800)?


In aggiunta all’uso diretto del calendario perpetuo, se ne può fare anche uso inverso, “a ritroso”, per così dire, trovando le date corrispondenti ai giorni desiderati.

Esempio 4

Volendo sapere in che data è caduto il secondo mercoledì del 1963, procediamo così:

Esempio 5

Vogliamo conoscere la data dell’ultimo sabato del febbraio 2200:

Calendario “perpetuo” n. 2

Questo calendario “perpetuo” fornisce il giorno della settimana ed il giorno giuliano per qualsiasi data immessa dall’utente.

L’uso di questo calendario è elementare:

Data

  Giorno:    Mese:    Anno:  

 

Risultati

Giorno della settimana:

Giorno Giuliano (a 12h TU):

 

Anche questo calendario è valido sia per l’epoca giuliana che per l’epoca gregoriana, e addirittura anche per anni non positivi, cioè precedenti l’1 d.C.

Per controllare l’efficienza e la praticità di questo calendario provate i primi tre esempi già visti per il calendario “perpetuo” n. 1:

Esempio 1

15 aprile 1452: sabato, GG = 2251506

Esempio 2

1 gennaio 2101: sabato, GG = 2488435

Esempio 3

25 dicembre 800: venerdì, GG = 2013617

Esempio 4

Provando anche una data antecedente l’era cristiana, come quella in cui fu assassinato Giulio Cesare:
15 marzo 44 a.C. = 15 marzo –43: mercoledì, GG = 1705426