Progettazione e Realizzazione di Orologi Solari


Esempi

Orologio analemmatico a Monticelli

Ascoli Piceno

All’inizio del 2014 il nostro Studio di Architettura aveva da poco ultimato i lavori di realizzazione di una pista ciclabile che qualche anno prima il Comune di Ascoli Piceno ci aveva incaricato di progettare nel popoloso quartiere di Monticelli.

Nel progetto avevamo previsto di inserire, in una delle aree giochi a margine della pista, una “meridiana” analemmatica, che avrebbe costituito un abbellimento per il contesto ed uno spunto d’interesse con la sua valenza didattica, come già avevamo fatto con successo qualche anno prima in un intervento simile.

Il quadrante sarebbe stato costituito da un ottagono allargato, con dimensioni di 3.60 m × 2.60 m, incastonato in un prato e pavimentato in pietra, ed avrebbe svolto la funzione classica di orologio solare ad ore vere locali, con gnomone umano, con in più un paio di particolarità: di funzionare anche come bussola e di indicare dove e quando sorge e tramonta il Sole in ogni giorno dell’anno!

Una volta ultimata la pista, perciò, era arrivato il momento di realizzare quest’opera a corredo dei lavori.

Realizzata in travertino ascolano con elementi lavorati dal nostro marmista di fiducia l’opera fu approntata in un paio di settimane e da allora svolge il suo compito di segnare il tempo ed insegnare qualcosa alle generazioni più giovani e non solo.

Iniziano i lavori: si scava il terreno per gettare la fondazione del quadrante
Il getto della fondazione ultimato: farà da sottofondo per la pavimentazione che costituirà il quadrante dello strumento
In laboratorio il marmista inizia a incidere i numeri delle ore in lastre di travertino ascolano
Ciascun numero viene poi sagomato in forma di disco e riempito di resina colorata
Gli operai iniziano a pavimentare i pezzi del quadrante (si noti come si siano rimossi gli “spicchi” in eccesso della fondazione)
Completata la pavimentazione dei pezzi speciali, si procederà col riempimento del quadrante
Gli operai hanno appena completato i lavori di pavimentazione del quadrante
L’orologio pochi mesi dopo l’ultimazione dei lavori
Lo strumento indica anche dove e quando sorge e tramonta il Sole in qualsiasi giorno: basta tracciare una freccia da uno dei due segnali di riferimento (levata a ovest e tramonto a est) alla data sull’asse meridiano; la punta della freccia indica dove avviene l’evento sull’orizzonte e la coda in che ora; ad esempio puntando con una freccia dal simbolo del Sole che sorge (quello ad ovest) alla data del solstizio d’estate (21/6) vediamo che la punta indica dove sorge il Sole (azimut −122°) mentre la coda ci dice che ciò avviene poco dopo le quattro e mezza, e difatti quel giorno il Sole sorge alle 4:32 (TMEC); per conoscere il tramonto, ad esempio il 1° ottobre, puntiamo una freccia dall’altro simbolo (quello ad est) alla data sull’asse meridiano e scopriamo che il Sole quel giorno tramonta con un azimut di 85° quasi alle cinque e tre quarti del pomeriggio (per la precisione alle 17:42 TMEC); in effetti entrambi gli orari vanno aumentati di un’ora, vigendo in entrambe le date l’ora “legale”: 5:32 e 18:42

  1. Naturalmente con le dovute approssimazioni: immaginando un orizzonte teorico, piatto, senza rilievi, un cielo senza rifrazione atmosferica, valori medii delle date, degli orari ecc. (vedi anche qui).

SCHEDA TECNICA
Luogo Latitudine: 42°50'54.3" N
Longitudine: 13°37'31.4" E
Quadro Inclinazione: 90° (orizzontale)
Misure quadrante: 360×260 cm
Gnomone Tipologia: stilo umano
Funzioni
  • Orologio ad ore moderne vere locali
  • Bussola
  • Direzione e orario di levata e tramonto
Anno 2014

N·U·L·L·A D·I·E·S S·I·N·E L·I·N·E·A